Agricoltura a picco per Bussi

Non si vendono i prodotti della Valle Peligna-Popoli. Lattanzio rassicura i consumatori: «non sono contaminati dalla discarica»

Agricoltura a picco per Bussi

AGRICOLTURA IN CRISI IN VALLE PELIGNA. LATTANZIO ACCUSA LA STAMPA. L’assessore all’Ambiente della Provincia di Pescara Mario Lattanzio lancia un grido d’allarme in merito ai prodotti della Valle Peligna-Popoli. «Alcuni agricoltori – spiega – mi hanno informato che nei mercati che si tengono anche fuori regione, c’è molta diffidenza e reticenza ad acquistare prodotti provenienti dalla zona di Popoli-Valle Peligna perché gli utenti temono che siano coltivati nei terreni intorno alla mega discarica di Bussi sul Tirino. Questa cattiva informazione sta penalizzando i nostri prodotti tipici con ripercussioni negative per ciò che concerne il comparto agricolo che già vive una fase durissima di crisi. Voglio quindi rassicurare tutti i cittadini, non solo abruzzesi, che i prodotti del territorio della Valle Peligna e di Popoli vengono coltivati in aree che si trovano da tutt’altra parte rispetto alla discarica e che non rischiano in alcun  modo di essere contaminati. Dunque non è necessario essere diffidenti nei confronti di questi alimenti che sono genuini, nostrani e assolutamente naturali, senza alcuna contaminazione. Spero – conclude Lattanzio – che questo aiuti il comparto a risalire la china e gli agricoltori a vendere i propri prodotti che sono e restano di elevata qualità».

Redazione Independent 

giovedì 23 maggio 2013, 14:27

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
bussi
valle peligna
lattanzio
agricoltura
discarica
notizie
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!