Agli arresti domiciliari gli ultras Chieti che rapinarono giovane atleta del Pescara Calcio

L'episodio si è verificato a Chieti Scalo lo scorso 30 ottobre. Tre esponenti della Curva teatina lo costrinsero a svestirsi della tuta coi simboli della squadra rivale

Agli arresti domiciliari gli ultras Chieti che rapinarono giovane atleta del Pescara Calcio

AGLI ARRESTI DOMICILIARI GLI ULTRAS DEL CHIETI CHE RAPINARONO GIOVANE ATLETA DEL PESCARA CALCIO. Sono finiti agli arresti domiciliari i protagonisti della rapina al calciatore del Pescara Calcio a 5 avvenuta lo scorso 30 novembre a Chieti Scalo. In quella circostanza il giovane di 15 anni venne costretto da tre ragazzi più grandi a svestirsi della tuta di rappresentanza con i simboli del Pescara Calcio, con cui è nota la rivalità.

Le immediate attivita’ investigative messe in atto dalla Digos di Chieti, e gli ulteriori successivi complessi accertamenti, hanno portato ad individuare i protagonisti di questa brutta vicenda: A.M. (24), M.D (24) e E.G (23), tutti di Chieti, esponenti della tifoseria ultras.

Sono in corso ulteriori accertamenti per l’identificazione di altri soggetti che hanno partecipato al gesto criminoso.

Una foto della Curva Volpi

Redazione Independent

 

venerdì 25 novembre 2016, 10:25

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ultras chieti
rapina
chieti scalo
atleta pescara calcio a 5
notizie
curva volpi
Cerca nel sito