Adescatrici in fuga nei campi

Bonifica del Tronto: nuovo blitz della Questura sulla "Via del Sesso". Fermate 4 giovanissime, rimossi materassi e tendoni

Adescatrici in fuga nei campi

BONIFICA DEL TRONTO: NUOVO CONTROLLO ANTIPROSTITUZIONE. Per arginare i fenomeni criminali legati all’immigrazione clandestina e al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione è scattato l'ennesimo blitz della Questura sulla Bonifica del Tronto nei comuni da Martinsicuro a S.Egidio alla Vibrata. Non appena le "lucciole", vestite con abiti succinti ai margini della famosa "Via del Sesso", l'arteria che separa le Marche dall'Abruzzo, hanno visto l'arrivo delle pantere della polizia hanno cercato di fuggire tra la fitta vegetazione limitrofa al fiume Tronto.

FERMATE QUATTRO GIOVANI NIGERIANE. Quattro ragazze sono state fermate e condotte in Questura per accertamenti. Le donne avevano il permesso di soggiorno ma, poiché hanno residenza a Martinsicuro, sono state munite di F.V.O. da tutti gli altri comuni attraversati dalla “Bonifica”. Nei confronti delle stesse sono state elevate le previste contravvenzioni di 500 euro. Con l’ausilio della Polizia Municipale di Martinsicuro e della Poliservice S.p.a. è stato ancora una volta rimosso il materiale utilizzato dalle donne per prostituirsi (materassi, tendoni, ecc.). I controlli saranno ripetuti con frequenza in tutto il periodo estivo.

Redazione Independent

sabato 13 luglio 2013, 08:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
bonifica del tronto
prostitute
notizie
nigeriane
strada
sesso
abruzzo
Cerca nel sito