Aca. Cade l'ultima goccia?

La tempesta che ha travolto l'Aca è l'epilogo di una storia di mala gestio della cosa pubblica. Sel: «Via Cda»

Aca. Cade l'ultima goccia?

PESCARA. SEL CHIEDE LA TESTA DEI VERTICI ACA. La tempesta giudiziaria che ha travolto l'Aca (arresti per presunte tangenti), già nell'occhio del ciclone per i bilanci spaventosamente in perdita, probabilimente è solo l'ultimo atto di una storia di mala gestio della cosa pubblica che va avanti dal paleolitico. Sinistra Ecologia Libertà Pescara, tramite il suo Coordinatore provinciale Roberto Di Lodovico, ha chiesto «le dimissioni di tutti i vertici Aca al di là delle conseguenze sul piano penale che toccherà, come è ovvio, alla magistratura perseguire, noi ne traiamo conseguenze politiche: la gestione dell’Azienda Comprensoriale Acquedottistica ha avuto in questi anni una gestione poco trasparente e clientelare, cosa che noi denunciamo da anni, e per questo chiediamo l’azzeramento di tutti i vertici Aca e un nuovo corso fatto di trasparenza, democrazia e lotta allo spreco di risorse».

 

Redazione Independent

giovedì 18 luglio 2013, 19:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ezio di cristoforo
arrestato
notizie
azienda acquedottistica comprensoriale
pescara
Cerca nel sito

Identity