Abruzzo: torna il sereno sul mercato immobiliare

Segnali di ripresa a Francavilla al Mare e Roseto degli Abruzzi. L'analisi su 20 comuni costieri col più alto numero di compravendite

Abruzzo: torna il sereno sul mercato immobiliare

TORNA IL SERENO SUL MERCATO IMMOBILIARE? Spiagge insolitamente deserte, ombrelli aperti e ombrelloni chiusi: a giugno e luglio il panorama autunnale offerto da gran parte delle località costiere del nostro Paese ha guastato le ferie dei vacanzieri e seminato lo sconforto in quanti vivono di turismo e commercio. La delusione per questa estate che stenta a decollare, però, non si riflette nel settore immobiliare, che in molte delle più rinomate località balneari negli scorsi mesi ha fatto vivere agli operatori una stagione di lavoro sopra le previsioni. Il cauto ottimismo che si respira nel mercato immobiliare trova conferma nei dati sulle contrattazioni dell’Agenzia delle Entrate per le oltre 600 località costiere italiane.

Il Centro Studi di Casa.it  analizzando i dati, ha riscontrato che dopo anni di segnali negativi, in alcune delle regioni con un alto tasso di seconde case al mare gli scambi sono positivamente cresciuti; sul totale dei comuni costieri, infatti, il 15% circa (96 Comuni su 640) ha registrato a fine 2013 una crescita media delle compravendite del +13,7%. Il mercato sembra dare, quindi, qualche segnale di ripresa dopo un periodo di forte discesa degli scambi provocato dalla scomparsa della domanda che di conseguenza ha elevato il surplus di offerta e abbassato i prezzi di vendita

Come si spiega questa ritrovata vivacità? “La variabilità dei risultati non offre una chiave di lettura univoca, lasciando intravedere, piuttosto, un mix di fattori specifico per ciascuna località” - dichiara Daniele Mancini.  “È indicativo, tuttavia, che nella maggioranza dei casi l’aumento negli scambi sia stato preceduto da un riallineamento verso il basso dei prezzi di vendita compreso in un intervallo fra il -18% e il -25%. Solitamente, nel momento in cui la domanda giudica i prezzi interessanti, infatti, ripartono le compravendite.”

Focus sull’Abruzzo
Il centro studi ha mappato i comuni costieri che hanno registrato un segno “+” nelle compravendite; in Abruzzo, ad esempio, i segnali di ripresa arrivano soprattutto dalle due perle dell’adriatico Francavilla a Mare e Roseto. Queste località si piazzano direttamente nel listino dei 20 Comuni costieri italiani con il più alto numero di compravendite immobiliari concluse, probabilmente dovute anche alla discesa dei valori in media superiore al 20%.

A Francavilla a Mare hanno cambiato proprietario 219 immobili, con un +18,7% rispetto a luglio 2012. A Roseto degli Abruzzi, invece, le case vendute sono state 221, pari a un +16,7% su luglio 2012. Attualmente le quotazioni per un’unità immobiliare fronte mare a Francavilla a Mare sono attestate tra 1.500 e 2.700 euro al mq., valori in media inferiori del 19,6% rispetto ai massimi toccati ormai oltre 6 anni fa. Per un immobile con la medesima collocazione a Roseto degli Abruzzi vengono richiesti da 1.800 a 2.600 euro al metro quadro; in questo caso, le quotazioni hanno subito una flessione rispetto ai massimi del 25%.

Reda Inde

lunedì 04 agosto 2014, 14:23

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
abruzzo
casa
compravendita
immobiliare
francavilla al mare
roseto degli abruzzi
Cerca nel sito

Identity