Abruzzo in ansia per Noemi, la piccola è in ospedale

Ricoverata d'urgenza a Chieti la bimba malata di Sma1. Il papà: «Mi stava morendo tra le braccia»

Abruzzo in ansia per Noemi, la piccola è in ospedale

GUARDIAGRELE. GRAVI LE CONDIZIONI DI NOEMI. Noemi, la piccola di Guardiagrele che ha commosso anche papa Francesco, è stata ricoverata d'urgenza presso l'ospedale di Chieti. «Mi stava morendo tra le braccia», ha spiegato il padà Andrea Sciarrettache sta aspettando la risposta del tribunale del lavoro di L'Aquila per poterla curare col Metodo Stamina. Noemi, 18 mesi, è affetta da atrofia spinale muscolale (Sma1), una malattia degenerativa la cui unica speranza di cura forse è rappresentata dalla terapia con le cellule staminali praticate nell'ospedale di Brescia. 

Le condizioni di Noemi sarebbero al momento sotto controllo.

Il professor Davide Vannoni, inventore della terapia che sta accendendo una luce sulla malattia, è reduce da un tour di conferenze proprio in Abruzzo. E' stato ospite della commissione sanitaria regionale a L'Aquila per cercare di trasferire proprio nell'ospedale di Pescara l'attività medica di Brescia. Poi, a Vasto ha incontrato gli studenti ai quali ha spiegato l'importanza delle terapie con le cellule staminali adulte. In provincia di Pescara è stata anche votata una risoluzione, bipartisan, per favorire la terapia delle malattie degenerative col Metodo Stamina ma sembra che, al momento, l'interesse di chi conta sia rivolto altrove. 

Redazione Independent

lunedì 25 novembre 2013, 12:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
noemi
guardiagrele
papa francesco
andrea sciarretta
stamina
vanoni
Cerca nel sito

Identity