A Montesilvano destra e sinistra nel caos. M5S pronto a governare

La quinta città d'Abruzzo travolta da scandali, condanne e tradimenti si prepara all'ennesima tornata elettorale dopo il flop dell'amministrazione Di Mattia

A Montesilvano destra e sinistra nel caos. M5S pronto a governare

La quinta città d'Abruzzo travolta nell'ultimo decennio da tutto e di più (scandali, condanne e tradimenti in stile Bruto) si prepara all'ennesima tornata elettorale dopo il flop dell'ultima amministrazione di centrosinistra.

Attilio Di Mattia, 38 anni, economista giramondo, era un giovane di belle speranze. Purtroppo, come è noto, ha deluso le aspettative ed è stato massacrato nel tritacarne della politica montesilvanese, la polveriera d'Abruzzo, regno di lobbies e clientelismi vari.

Se a sinistra regna il caos più totale e non sanno che pesci pigliare, a destra non se la passano meglio. Sembra, infatti, che i "Cospiratori di Piazza Salotto", che ha mandato a casa anzitempo Di Mattia, stiano litigando sul nome del candidato da scegliere.

Maragno, De Martinis, Musa, Aliano, Cilli sono i nomi papabili ma i troppi galli nel pollaio potrebbero spaccare la coalizione. Non è remota, infatti, la possibilità di vedere un centrodestra diviso nella corsa per la carica di sindaco. E' già successo alle scorse amministrative con Manola Musa e l'ex sindaco Lillo Cordoma e, poi, tutti sappiamo com'è andata a finire.

Terrene fertile per il MoVimento 5 Stelle il quale, candidando Manuel Anelli, 22enne studente di Medicina, potrebbe riuscire dove hanno già fallito amministrazioni di centrodestra e centrosinistrai.

Anelli, già consigliere comunale sino al maggio 2013, potrebbe, se ufficializzata la sua candidatura a primo cittadino, ambire insieme al Movimento ad entrare al ballottaggio o addirittura a vincere al primo turno. Un risultato che non sarebbe del tutto inaspettato come dimostrerebbero sondaggi commissionati, sia da destra che da sinistra, per valutare il gradimento dei cittadini. Ricordiamo, infine, che alle scorse politiche il M5S vinse in 52/52 seggi, unicum in Abruzzo, imponendosi con un 36,7% pari a 10.400 voti.

Intanto sabato 22 febbraio alle ore 11, presso la piazza del comune di Montesilvano, il MoVimento di Beppe Grillo ufficializzerà la propria presentazione alle prossime comunali con due personalità molto note tra i pentastellati: il deputato Montesilvanese Colletti Andrea ed il Vice Presidente della Camera Luigi di Maio.

Redazione Independent

giovedì 20 febbraio 2014, 13:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
di mattia
sindaco
montesilvano
anelli
voto
sfiducia
elezioni
Cerca nel sito