A Milano c'è la 'Ndrangheta

In manette l'assessore Zambetti. L'accusa: comprò 4mila preferenze dalle cosche. Costo 200mila euro

A Milano c'è la 'Ndrangheta

LE MANI DELLA 'NDRANGHETA SULLA LOMBARDIA. Tempo fa fecero discutere le dichiarazioni di Roberto Saviano che diceva «Al Nord comandava la 'Ndrangheta». Ci furono moltissime polemiche, specie dalla Lega, che si diceva pronta a denunciare lo scrittore campano. A distanza di tempo i fatti sembrano avergli dato ragione. Ieri, infatti, è finito in manette un assessore della Giunta Formigoni: Domenico Zambetti.

L'ACCUSA: COMPRATE 4MILA PREFERENZE. Secondo gli inquirenti l'assessore alla Casa della Regione Lombardi avrebbe comprato un pacchetto di preferenze (4mila voti al costo di 200mila euro) per la sua elezione nelle Regionali 2010 da due esponenti della 'ndrangheta. Nei suoi confronti è stato ipotizzato anche il reato di concorso esterno in associazione mafiosa.

Reda Inde

mercoledì 10 ottobre 2012, 09:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
domenico
zambelli
arrestato
assessore
regione
lombardia
'ndrangheta
lega
saviano
infiltrazioni
mafiose
preferenze
voto
scamio
soldi
elezioni
regionali
2010
Cerca nel sito

Identity